Tag Archives: digital divide

Costituzione Italiana art. 3

Digital Divide? art 3 Cost Italiana: “..rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale..”

Digital Divide?
Senza andar troppo lontano, il diritto alla rimozione del Digital Divide è già contemplato dalla Costituzione Italiana.

Abbiamo una Costituzione spettacolare… c’è già scritto tutto… basta leggerla, conoscerla, amarla, rispettarla… e pretenderne la piena attuazione.

Art. 3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.
(Costituzione Italiana: principi fondamentali – download testo completo)

Operazione Italia Digitale: (tentare di ) abbattere il Digital Cultural Divide

Da una riflessione su Indigeni Digitali si è consolidata un’idea che mi frulla nella testa da diversi mesi: dotare ogni anziano di un iPad.

Qualche mese fa, in visita ad una parente, costretta in casa per difficoltà di deambulazione, ho mostrato un’iPad: ho visto i suoi occhi brillare, come non avevo visto oramai da tanto, troppo tempo.

All’improvviso la sete di conoscenza riaffiora, nonostante l’aridità a cui era, ed è, stata costretta da anni di passività da tubo catodico.

Scoprire Google Earth, la possibilità di vedere i luoghi della sua infanzia, della sua vita… di vederli tutti d’un fiato… sentire il suo cuore, la sua mente pulsare, è stata un’esperienza entusiasmante e condivisa.

Poi, tutto si arena di fronte all’aspetto economico: “bello, bellissimo… ma quanto costa?… ah… e come faccio con la mia pensione?… no no… grazie… bello però”.

Che tristezza.

Saluto, vado via assorto da mille pensieri, certo… potrei regalarglielo… ma quanti anziani si trovano nella stessa condizione?

Continue reading

Cultura Digitale

Complimenti a Fabio Lalli, complimenti per aver già raggiunto un piccolo traguardo,

solo tre giorni e 180 contributi raccolti su Cultura Digitale.

Io ho detto la mia:

Trovo difficoltà  nel definire in modo diverso la Cultura. L’aggettivo Digitale tra qualche anno svanirà  di pari passo con la tecnologia che si farà  sempre meno invasiva ma sempre più pervasiva. Nello stesso tempo, se si vuol diffondere far comprendere le potenzialità dell’uso della tecnologia, forse non è neanche utile parlare di Cultura, ma di un nuovo modo di percepire il mondo, delle infinite possibili nuove relazioni sociali, dei vantaggi economici sottostanti. (Posted @ 2011-02-27 00:48:13)

A voi la vostra!

Partecipate alla stesura dell’e-book gratuito per la diffusione della cultura digitale.

BateoCamp 3 luglio: Venezia, HotSpot WiFi pubblico

BateoCamp 3 luglio Venezia

BateoCamp 3 luglio Venezia

Domani 3 luglio si terrà il battesimo della WiFi cittadina di Venezia. Ancora una volta Venezia si dimostra culla del rinnovamento. Nel lontano 2007 Venezia ha dato vita alla splendida iniziativa 40xVenezia.

Il Comune di Venezia, tramite l’iniziativa CittadinanzaDigitale, ha reso disponibile l’accesso ad Internet tramite HotSpot WiFi in diverse aree pubbliche della città, come indicato nella mappa degli HotSpot.

L’Amministrazione comunale di Venezia ha deciso di realizzare una propria infrastruttura di rete basata su fibra ottica e wireless. La proprietà di una rete a larga banda consente all’Amministrazione cittadina di fornire servizi innovativi ai cittadini residenti, a chi lavora, studia o visita Venezia.
Da lunedì 22 giugno i residenti possono ottenere user-id e password per accedere alla rete Wi-Fi, messa a disposizione gratuitamente dal Comune di Venezia.
Da
venerdì 3 luglio Venezia sarà possibile accedere a Internet (gratuitamente per i residenti e per chi vi lavora, e ad un prezzo “politico” per i turisti) e navigare a banda larga su una infrastruttura tecnica di proprietà del Comune di Venezia.

Fonte: Comune di Venezia, il progetto del Comune di Venezia per consentire l’accesso alla rete tramite gli hot-spot pubblici

Che dire, non resta che accogliere l’invito del vulcanico Gianluigi Cogo ed imbarcarsi sul BateoCamp, restando connessi con il mondo!